Blog

Home   /   Uncategorized   /   Doti per il successo in un mercato liquido

Doti per il successo in un mercato liquido

Pochi giorni fa eravamo in aula per una lezione sul ruolo dello Storytelling, si parlava di come “raccontare” la propria azienda per vendere meglio.
Uno degli imprenditori presenti al corso ci raccontava che già da qualche mese stava prestando attenzione a questi aspetti di marketing spinto dalla consapevolezza che “quello che funzionava fino a qualche anno fa, oggi non funziona più”. E nel riportare la sua esperienza, conclude drastico così: “ho capito che se vuoi fare impresa oggi devi essere un duro”.

Che non siamo più negli anni novanta ce ne siamo accorti tutti: il mercato cambia in fretta. Mutano i costi di gestione, i competitors, gli utili, i processi distributivi e le tecnologie adottate. Se ci si pensa bene anche le crisi si presentano sotto tante forme diverse.

Per non parlare del rapporto tra consumatore e processo d’acquisto. Nel giro di pochi anni si è completamente stravolto: oggi è immediato, incostante, caratterizzato da cambi repentini e soprattutto dall’essere virtuale.

Se gli acquisti sono probabilmente più numerosi e frequenti rispetto a pochi anni fa, che come dato di per sé potrebbe sembrare positivo, il rovescio della medaglia per chi fa impresa è che questi ha perso in modo drammatico qualsiasi tipo di potere sull’esperienza d’acquisto.
Nell’era dello shopping online, dell’online booking, delle carte e monete virtuali, il dove il quando e il chi – elementi un tempo imprescindibili del processo di vendita – oggi assumono un ruolo davvero marginale.
Sempre più di frequente l’esperienza d’acquisto coinvolge solo l’acquirente, i suoi gusti, i suoi tempi, il suo stile di vita.

A questo punto sembra che all’imprenditore non rimanga più nessun potere contrattuale, nessuna possibilità di influenzare l’acquirente e spingerlo verso il proprio brand.

Come è possibile in una situazione del genere, instabile, incerta e con pochi strumenti di comando in proprio possesso che l’imprenditore ottenga risultati positivi e di lungo periodo?

Dunque quali doti servono per migliorare la propria posizione economica?

Come si accresce l’entusiasmo e la motivazione propria e dei collaboratori in modo che i problemi siano visti come possibilità di rimanere al comando?

Queste domande oggi appartengono a tutta la classe imprenditoriale e manageriale. E visto il quadro in cui operano le aziende sembrano non esserci molte risposte.

In realtà una buona notizia per l’imprenditore, il libero professionista o l’agente di commercio c’è.
Ed è la seguente: esistono strumenti per emergere, per raggiungere risultati e mantenerli nel tempo che partono dalle proprie caratteristiche e dai propri talenti.

In poche parole si tratta di mettere a punto strategie che valorizzino tutto ciò che fino ad ora non veniva usato o veniva usato male: relazioni, personalità, capacità di chiarire gli obiettivi a se stessi e soprattutto al team.

Quello che gli imprenditori devono capire è come funziona questo meccanismo.
Facciamo un esempio per semplificare il concetto: se parliamo di visibilità molti pensano che elemento indispensabile siano milioni di euro investiti in strategie di web marketing o in passaggi televisivi. Questo in realtà non è di per sé sufficiente a garantire un brand posizionato e in grado influire. Si, a volte le due cose coincidono. Ma non è scontato.

Quello che dà ad un brand il potere di influire è la capacità di comunicare efficacemente, dove oggi per comunicazione efficace si intende: il presentarsi, lo stringere mani, il domandare, il raccontare storie, l’approfondire conoscenze e lo scartarne altre.

Sebastiano Zanolli uno dei più carismatici scrittori e speaker motivazionali nel nostro Paese  ne parlerà a Perugia il prossimo 12 Ottobre, in occasione del secondo Intensive Day organizzato da Business Sales Academy.

L’obiettivo di questo corso è aiutare imprenditori, consulenti, sales account ed esercenti a trovare risposta alle domande che abbiamo posto nell’articolo:

Quali doti devo possedere per avere successo in un mercato liquido e veloce?

Come si applicano tecnicamente nel quotidiano?

Quali strumenti di motivazionale personale e del team servono?

Per non perdere questo importante appuntamento puoi richiedere la tua iscrizione alla pagina del Glocal Economic Forum.

Compilando il form riceverai in regalo l’ebook di Sebastiano Zanolli su come “Migliorare l’azione qualitativa del vendere”.

 

 

Scrivici
Chiamaci
Corsi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: